Per le strutture produttive agricole ed industriali

Vediamo nel dettaglio quali obiettivi sono previsti dagli interventi destinati alle strutture produttive agricole ed industriali dal piano PNRR

M2-C1: Agricoltura sostenibile ed Economia Circolare
Obiettivi generali (risorse 5,27 Mld €):

La componente M2-C1 intende raggiungere i seguenti obiettivi:

  • migliorare la capacità di gestione efficiente e sostenibile dei rifiuti e il paradigma dell’economia circolare;
  • sviluppare una filiera agroalimentare smart e sostenibile;
  • sviluppare progetti integrati (circolarità, mobilità, rinnovabili).
 
Interventi:
    Inv2.2: Parco Agrisolare (1,5 Mld €)

La misura mira a incoraggiare l’installazione di pannelli fotovoltaici che sfruttino le strutture produttive agricole, zootecniche e agroindustriali (ad esempio: sfruttamento dei tetti ed esclusione di qualsiasi impianto che provochi il consumo di terreno).

Questo ha lo scopo di incoraggiare l’uso di energie rinnovabili nelle aziende agricole e la conseguente riduzione del consumo di combustibili fossili. L’installazione di pannelli fotovoltaici è obbligatoria e il nucleo della misura. Eventuali interventi accessori saranno finalizzati al miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici produttivi (ad es. sostituzione dei tetti esistenti, isolamento, ventilazione automatizzata e/o sistemi di raffreddamento con gestione intelligente dei flussi e/o accumulatori).

La misura sostiene gli investimenti nelle strutture produttive del settore agricolo, zootecnico e agroindustriale, al fine di:

  • rimuovere e smaltire i tetti esistenti e costruire nuovi tetti isolati;
  • creare sistemi automatizzati di ventilazione e/o di raffreddamento;
  • installare pannelli solari e sistemi di gestione intelligente dei flussi e degli accumulatori.
 
M2-C2: Transizione energetica e mobilità sostenibile
Obiettivi generali (risorse 23,78 Mld €):

 La componente M2-C2 intende raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Incremento della quota di energia
    prodotta da fonti di energia rinnovabile (FER) nel sistema, in linea con gli
    obiettivi europei e nazionali di de carbonizzazione.
  • Potenziamento e digitalizzazione delle infrastrutture di rete per accogliere l’aumento di produzione da FER e aumentarne la resilienza a fenomeni climatici estremi.
  • Promozione della produzione, distribuzione e degli usi finali dell’idrogeno, in linea con le strategie comunitarie e nazionali.
  • Sviluppo di un trasporto locale più sostenibile, non solo ai fini della de carbonizzazione ma anche come leva di miglioramento complessivo della qualità della vita (riduzione inquinamento dell’aria e acustico, diminuzione congestioni e integrazione di nuovi servizi).
  • Sviluppo di una leadership internazionale industriale e di ricerca e sviluppo nelle principali filiere della transizione.
 
Interventi:
    Inv1.1: Sviluppo Agro-voltaico  (1,1 Mld €)

Questo investimento consiste in sovvenzioni e prestiti a sostegno degli investimenti nella costruzione di sistemi agro-voltaici e nell’installazione di strumenti di misurazione per monitorare l’attività agricola sottostante, al fine di valutare il microclima, il risparmio idrico, il recupero della fertilità del suolo, la resilienza ai cambiamenti climatici e la produttività agricola per i diversi tipi di colture.

Scopri tutti gli obiettivi delle misure supportate oppure
contattaci se vuoi approfondire la fattibilità del tuo intervento per accedere ai fondi del PNRR